Pioneer Day

Data

8 - 11 - 14 - 15 - 22   settembre

Ora

Orari vari

Luogo

Bergamo

I Pioneer Day sono proposte che traggono spunto dal focus di Landscape Festival e si declinano su percorsi in collaborazione con l’associazione Guide turistiche di Bergamo che abbinano la natura e l’architettura intrecciandoli in suggestivi percorsi sapientemente raccontati dalle guide della città.

Conoscere significa sperimentare, far proprio tramite l’esperienza, con questo pensiero l’Orto Botanico ha sviluppato due laboratori dedicati alla conoscenza delle piante pioniere e della land art, che completano e accompagnano due delle proposte inserite.

Seguici su

domenica 8 e 22 settembre

ARTE E PAESAGGIO
Natura e cultura con un assaggio di Land Art
dalle 10.00 alle 17.00
ritrovo: Largo Colle Aperto, accanto all’edicola - Bergamo

La proposta si compone di un tour a cura delle Guide di Bergamo e un laboratorio a cura dell’Orto Botanico.
Ritrovo in Largo Colle Aperto, si  prosegue attraverso la Porta di Sant’Alessandro, lungo la via degli Orti, godendo il panorama dell’ampia Conca d’oro. Si risale poi da Borgo Canale verso il centro storico della città camminando tra I principali  edifici storici e religiosi dell’antica cittadina, alla scoperta di Piazza Vecchia e degli allestimenti proposti in occasione della nona edizione della manifestazione, con un particolare attenzione a Piazza Vecchia e al progetto proposto da Luciano Giubbilei.
Dopo il pranzo, i partecipanti, prendendo spunto da alcuni dipinti e dagli straordinari scenari che si presentano passeggiando per l’Orto Botanico, imposteranno tre elaborati distinti:

  • una rappresentazione paesaggistica,
  • un’elaborazione astratta
  • una piccola opera di land-art con materiale vegetale

SCARICA IL FLYER

Organizzato da    logo1    2019_logo_guide turistiche     Logo-Orto-Botanico-Rota

mercoledì 11 settembre

ASTINO
Dove la Storia narra il Paesaggio
dalle 10.00 alle 16.00
ritrovo: Largo Colle Aperto, accanto all’edicola - Bergamo

Giornata in Astino immersi nel verde dei Colli di Bergamo parlando di Biodiversità e di Agrobiodiversità

Nell’incantevole paesaggio dei Colli di Bergamo si apre la Val d’Astino: luogo prediletto per gli amanti del paesaggio per la sensazione di quiete e di pace che infonde a chi ha il piacere di visitarla. Fare una passeggiata nella valle d’Astino è una formidabile occasione per camminare fra le oltre 1.000 varietà di piante presentate nella sezione dell'Orto Botanico nonché un’occasione unica per immergersi nella storia del Monastero e della sua Chiesa.
In occasione di Expo 2015 il complesso è stato ristrutturato ridiventando  un luogo vissuto e visitato: lo stesso è stato in questi anni sede di numerosi eventi, mostre e iniziative legate al tema del cibo, del vino e della nutrizione in generale. In questo contesto si inserisce la proposta di Tosca Rossi, storica dell’arte e ricercatrice, che incontrando i partecipanti in largo Colle Aperto, proseguirà per via Sudorno e quindi per Astino. Dopo la visita del complesso con pranzo al sacco nella valle della Biodiversità, il tour riprenderà per via del Celtro, quindi via San Matteo alla Benaglia, via Generale Marieni, San Sebastiano e quindi tramite via San Vigilio si rientrerà in Colle Aperto.

SCARICA IL FLYER

Organizzato da    logo1    Dimore-storiche-e-corti-a-verde_logo-Terre-di-Bergamo

sabato 14 e domenica 15 settembre

ART AND PLANTS
Tour con attività esperienziale tra Storia, Arte e Paesaggio
dalle10.00 alle 17.00
ritrovo: Piazza Mercato delle Scarpe - Bergamo

Il percorso proposto inizia in Piazza Mercato delle Scarpe, dove la guida illustrerà le tappe principali e le caratteristiche della trasformazione di Bergamo in fortezza a difesa del territorio e dei commerci di Venezia, nella seconda metà del XVI secolo. Si continua lungo via San Giacomo per raggiungere la possente struttura delle Mura, opera di difesa che è diventata la casa ideale per piante e animali: il particolare microclima vede la presenza di esemplari tipici della flora mediterranea. Si risale da via San Lorenzino verso il colle di Rosate e, attraverso silenziose viuzze si giunge al portale meridionale della Basilica di Santa Maria Maggiore. Da qui, ci si sposta nella piazza medievale, da cui si ammirano i principali edifici religiosi e storici della città.
La visita si conclude in Piazza Vecchia, la piazza rinascimentale su cui affacciano l’antico Palazzo della Ragione del XII secolo, la Torre civica e il Palazzo Nuovo, dove si potrà godere dell’allestimento curato da Luciano Giubbilei in occasione della IX edizione del Landscape Festival-I Maestri del Paesaggio.

Al termine del tour, dopo il pranzo, le guide dell’Orto Botanico propongono un percorso interattivo alla scoperta delle piante pioniere e delle loro strategie adattative. Una proposta che, nel pieno rispetto del pensiero dell’Orto botanico, desidera avvicinare le persone all’ambiente naturale in una relazione autentica basata su un approccio esperenziale che porta così alla conoscenza: si impara attraverso il fare.

SCARICA IL FLYER

Organizzato da    logo1    2019_logo_guide turistiche     Logo-Orto-Botanico-Rota

info e iscrizioni
25€ (per gruppi di 20 persone, pranzo escluso)
info@scay.eu 
+39 320 1539674
Ulteriori date e quotazioni su richiesta
Tour attivabile in lingua inglese su richiesta
Su richiesta è possibile formulare proposte ad hoc per i gruppi o individuali