FRAGILE, maneggiare con cura

Data

6 > 20 settembre

Ora

tutto il giorno

Luogo

Sala Viscontea, passeggiata Torre di Adalberto - Bergamo

MOSTRA DI OPERE FOTOGRAFICHE:

Tema centrale della mia ricerca è la spiritualità dell’uomo ed il suo rapporto con la natura e l’ambiente antropizzato.
Cristina Gilda Artese curatrice e gallerista, Paola Suardi direttrice di Alterego comunicazione, il Direttore dell’Orto Botanico dott.Gabriele Rinaldi, ed io, Pina Inferrera artista, abbiamo progettato  e curato, all’interno della Sala Viscontea, la mostra di mie opere fotografiche dal titolo FRAGILE, maneggiare con cura.
Le immagini si riferiscono alla delicatezza e all’impalpabilità degli equilibri che regolano il rapporto con la natura e l’ambiente, ma ancor più alla fragilità dell’essere umano nel relazionarsi con se stesso e l’altro.

 

All'inaugurazione della mostra, sabato 6 settembre ore 18,00 , sotto il porticato del Passaggio Torre D'Adalberto e Sala Viscontea, ci sarà la presentazione del catalogo realizzato appositamente per questa manifestazione con le immagini del progetto "FRAGILE, maneggiare con cura" con i testi critici di Cristina Gilda Artese, Paola Suardi, Gabriele Rinaldi e Arturo Schwarz.

 

CONFERENZA SU TEMI AMBIENTALI :

Seguirà un incontro fra l’associazione Phoresta onlus e il Direttore dell'Orto Botanico in cui si parlerà di temi ambientali, inquinamento e Covid, della "relazione" air pollutants/covid-19 e della necessità di cambiare la mobilità e ridurre l'uso dei mezzi di trasporto a combustione fossile.
Saranno presenti il dott. Carlo Manicardi, presidente di Phoresta onlus, l'Ingegner Carlo Coluccio, esperto di mobilità sostenibile ed energie rinnovabili, e Simonetta Nepi che cura la comunicazione del  progetto.

 

PERFORMANCE MUSICALE:

Infine Simone Prandin direttore di  Zero Crossing Records, presenterà la  performance del musicista di chitarra classica, talento pluripremiato, Fabio Bussola.

 

2019_logo_comune_bg     2019-Logo Orto-Botanico-Rota    2020_Phoresta_logo_     2020_logo alterego     2020_Gilda contemporaney art    2020_emmegi     2020_zero crossing

Seguici su