VibrAzioni

Data

5 > 20 settembre

Ora

dalle ore 11.00 alle ore 20.00

Luogo

Chiostro del Carmine - Bergamo

VibrAzioni
Accolgono, abbracciano e testimoniano il soffio vitale che le anima le sagome umano-arboree di  “VibrAzioni”, l’installazione di fiberart che Monica Paulon presenta a “I Maestri del Paesaggio 2020”, nell’ambito del X Landscape Festival di Bergamo.

 

Si stagliano numerose e aeree, sottilmente innervate da architetture botaniche disegnate dai fili di seta smeraldini  e dorati che le ripercorrono, quasi fossero – nell’immaginario dell’artista –  i corpi eterei di chi ha lasciato il corpo fisico, ma continua a nutrire e illuminare chi ancora abita la densità umana, grazie alla fusione con la Natura sempiterna.

La trasformazione è, infatti, il tema dominante dell’installazione che Monica Paulon ha concepito e sviluppato proprio durante il blocco totale dovuto al Covid 19. Mesi di isolamento che l’hanno spinta a creare personaggi immaginifici, per superare le distanze e per riconnettersi a presenze cercate e bramate.

 

Progetto a cura di: Monica Paulon, artista tessile

 

 

Seguici su

Presenze che la sua arte ha pensato, immaginato e plasmato per costruire un mondo fatto di trame lavorate partendo da pochi elementi: seta di recupero, lana, acqua e il sapiente lavoro delle sue mani per cercare, unire e definire strati, forme, curve, dettagli, simboli e poi, finalmente, sagome umane. Dense e consistenti in alcuni tratti, smarginate e eteree, fino a divenire impalpabili, nei bordi indefiniti, come a fondersi con lo spazio circostante.

E lentamente, mentre anche artisti e poeti ci lasciavano, le “sagome” di Monica Paulon hanno preso vita, celebrando idealmente talenti e doni, fino a rendere il loro respiro sottile materica testimonianza della loro presenza, delle loro azioni e del solco che hanno indelebilmente lasciato durante il loro passaggio terreno.

 

Nessuna Anima è scivolata via dimenticata. Sono tutte lì, sospese con fili sottili, come a calarsi dalle volte celesti, affinché i visitatori possano ancora percepirne aura e vibrazioni, immergendosi nella popolosa e intensa installazione.   

Le musiche di Ezio Bosso e di Emiliano Toso sigillano un’alleanza tra Anime, consolata dai sentori delle essenze resinose che predispongono il cuore all’apertura e all’incontro tra mondi evanescenti e sottili.